DEI DIALETTI E DELLE PENE

I nostri dialetti sono in disuso da parecchi anni: il milanese in particolare, proprio a causa della forte immigrazione interna già dagli anni Cinquanta e per le esigenze della sua crescente dimensione internazionale. Ma deve essere consentito, a chi i dialetti (perchè al plurale lo spiego in altra parte del sito) se li ricorda per […]

IL GELATO NEL TOMBINO

Nel linguaggio corrente e forzando il suo significato originale ed etimologico, era (ed è ancora) invalso l’uso di chiamare “tombino” il coperchio di chiusura dei vari pozzetti presenti sulle strade, al posto del più tecnico “chiusino”, ed anche, poi, di definire allo stesso modo quella feritoia ricavata nel bordo del marciapiede, che consente alle acque […]

QUALE PASSATO?

Non so ancora se il passato remoto nelle parlate galloromanze dell’Italia settentrionale (Piemonte, Lombardia ed  Emilia, in particolare) non sia mai stato presente perché i Romani non seppero trasferircelo ed imporcelo duemilatrecento anni fa, oppure se per un certo periodo esso sia stato invece presente per poi decadere, come avvenuto ad altri fenomeni linguistici. Il […]

DAVANTI ALLA GALLERIA

L’avevamo preso per un rito di profonda milanesizzazione. Ci portavamo i nuovi amichetti, i nuovi vicini di casa appena arrivati con la famiglia in città dalla campagna o dal sud, ai quali facevamo conoscere i primi, necessari rudimenti di milanesità: consisteva nel recarsi, subito dopo cena, che allora voleva dire attorno alle sette e mezzo […]